La Sala Szoldaticz, Ritratti e Autoritratti, del Caffè Greco

Autoritratto Szoldaticz
Costiera amalfitana
Szoldaticz bambino
Autoritratto Szoldaticz Costiera amalfitana Szoldaticz bambino

 

SALA SZOLDATICZ, RITRATTI E AUTORITRATTI, DEL CAFFÈ GRECO

La sala prende il nome dal pittore ritrattista Georg Szoldaticz, nato a Roma nel 1873 e di cui vi è un autoritratto del 1923. Suo è anche il ritratto di Mario Gubinelli da ragazzo, a testimoniare  l’assidua frequentazione del Caffè Greco sin dai suoi primi passi. Numerosi i paesaggi  campestri  e le vedute romane. Fra le diverse opere troviamo una pregevole “costiera amalfitana” del paesaggista  Edmund Hottenroth. Un piccolo quadro che si discosta dai tanti paesaggi romani dello stesso autore, di cui sono costellati i luoghi del “Caffè Greco ”, per la delicatezza dei colori e le sfumature del paesaggio marino.