PELLEGRINI (A.D CAFFE’ GRECO), LA PRESIDENTE DEL PRIMO MUNICIPIO E’ DEBOLE CON I FORTI E FORTE CON I DEBOLI?
LA INVITIAMO PER UNA SMENTITA

 

Il Primo Municipio di Roma Capitale si è espresso per la rimozione dei nostri tavoli all’aperto in via Condotti. Orbene, l’utilizzo temporaneo dei dehors –dichiara l’amministratore delegato Carlo Pellegrini – rappresenta, in via emergenziale, un’àncora di salvezza per tante imprese stremate dal lockdown. E’ decisamente imbarazzante che le esigenze pretestuose di alcuni negozi di grandi marchi della moda, per nulla danneggiati dagli eleganti salottini all’aperto del Caffè Greco, vengano anteposte ad esigenze di sopravvivenza ed occupazionali.

Ancor più se tale bandiera di difesa delle assurde pretese delle Griffes viene impugnata dal Presidente del municipio Sabrina Alfonsi, che, se non erro, rappresenta un partito che dovrebbe affondare le proprie gloriose radici nella difesa dell’interesse pubblico, dei lavoratori e delle piccole imprese.

Dovremmo forse dedurre – conclude Pellegrini – che Sabrina Alfonsi è debole con i forti e forte con i deboli? La invitiamo al Caffè Greco per ricevere una smentita.

Facciamo inoltre presente – prosegue Pellegrini – che, oltre a giungere incredibilmente in ritardo, dopo più di 4 mesi dalla “segnalazione certificata” presentata dal Caffe Greco, non è stato in alcun modo preceduto dalla comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza da noi presentata. Da ciò l’illegittimità dell’atto del I Municipio rispetto al quale abbiamo presentato un ricorso al TAR.

L’impressione è che il primo Municipio si sia attivato solo su pressione delle Griffes “dispettose”, che antepongono futili motivazioni privatistiche al rilevante Interesse Pubblico costituito dalla sopravvivenza dell’Antico Caffè Greco, in quanto pubblico esercizio, come tanti ce ne sono a Roma, ma anche, nello specifico, come Bene Culturale Tutelato dal MIBACT, proprio come “bene comune”, necessariamente disponibile alla pubblica fruizione.

 

Antico Caffè Greco since 1760
(21 Maggio 2021)