La Sala Roma del Caffè Greco

Arco di Tito
Giovannini Tempio Vesta
disegni e lettera Jose Pla
Giovannini, cascata Marmore
Arco di Tito Giovannini Tempio Vesta disegni e lettera Jose Pla Giovannini, cascata Marmore

 

La Sala Roma con le opere di  Giovannini

 

La sala “Roma” è la seconda sala del  Caffè Greco, interamente arredata nel 1897 dalle grandi tele del paesaggista Vincenzo Giovanniniche ritrae le affascinanti vedute dei più celebri monumenti della Roma classica, dall’Arco di Tito, dal Tempio di Vesta al cuore del Foro.

Le tele di Giovannini dovevano illustrare,nell’intenzione dell’autore,  le glorie di una capitale che, dopo l’unità d’Italia,  non rinnegava il suo prestigioso passato  mentre si apriva alla modernità. Le immagini si inseriscono nella  tradizione del vedutismo italiano, da Pannini a Canaletto, passando per Van Wittel.

La sala è ornata da numerose statuette e teste in gesso realizzate da Luigi Amici, con figure e volti maschili e femminili. Nel passaggio a destra tra la seconda e la terza sala, fra la varie opere, si ritrovano alcuni disegni e una lettera del giornalista e scrittore catalano Jose Pla, redatte durante il suo esilio a Roma a causa della guerra civile spagnola.