La Sala Bianca, la grande Stampa di GUTTUSO, i ritratti dei GUBINELLI del Caffè Greco.

GUTTUSO stampa
Mirando Haz
Guttuso schizzo
Federico Gubinelli
GUTTUSO stampa Mirando Haz Guttuso schizzo Federico Gubinelli

 

La Sala Bianca, la grande Stampa di GUTTUSO, i ritratti dei GUBINELLI del Caffè Greco a Roma.

La sala Bianca è un luogo “di mezzo”  tra i vari ambienti  del Caffè Greco, una sorta di disimpegno fra i locali tecnici e di servizio che tuttavia ospita opere di grande valore. Primeggia in bella mostra  la grande stampa con l’autografo di Guttuso che riproduce l’opera dell’artista  ed è dedicata proprio  agli avventori del Greco di Roma.  Giusto di fronte vi è il secondo pezzo di Guttuso, uno disegno a matita sempre dedicato agli avventori del Caffè a Roma, luogo che frequentava assiduamente. Nella sala  si trovano i due ritratti di Federico Gubinelli e della figlia Antonietta, realizzati da Paternostro e Baccellieri. Quasi nascosto, dietro una colonna, si scopre il “paesaggio fantastico”,  un’acquaforte straordinaria di Mirando  Haz (nome d’arte di Amadeo Pieragostini, scomparso di recente) che  si inserisce nel filone che fa capo a Marc Chagall.